Teatro

Marzabotto

Marzabotto

Carlo Lucarelli e Matteo Belli
2009 -

Dopo il processo del 1951 al maggiore delle SS Walter Reder, l’eccidio è diventato un fascicolo con i nomi degli altri responsabili, rimasto nascosto in un armadio della Procura militare di Roma fino al 1994. Seguendo le tracce di questo documento, la narrazione teatrale di Matteo Belli procede lungo una storia di silenzi e omissioni processuali: dal massacro di circa ottocento civili compiuto da più formazioni tedesche nel settembre 1944, sino all’ultima sentenza con cui viene scritta “una pagina di storia che nessuno potrà cancellare”. Raccontare e ancora raccontare, per rompere il silenzio, per non dimenticare, per mettere in luce nuovi significati.